Stampa questa pagina

ARTE MUSA - Ut pictura poesis: Scrivi... un quadro d'autore - 2019

 
ARTE MUSA
1ªedizione CONCORSO LETTERAIO
 
 “Ut pictura poësis”
tradotta letteralmente significa:
"Come nella pittura così nella poesia". Come dire quindi:
"la poesia è come un quadro" o "un quadro è come una poesia"
 
VERNISSAGE Sabato 4 Maggio ore 18,00
 
PREMIAZIONE 11 Maggio
 
Letteratura e pittura possono apparire dimensioni dell'arte completamente asincrone, eppure nella storia si sono sempre affiancate.
Unite indissolubilmente, hanno raccontato le stesse storie, facendoci innamorare in modi diversi.
 
UT PICTURA POESIS: “Scrivi un Quadro d’Autore” è un Viaggio a Ritroso, di Ispezione Visiva nei Luoghi Immaginali, è uno Spazio Pensato per chi ama il Movimento Oscillatorio  tra l’Idea e il Suono, per chi vive sulla Soglia, in Sospensione tra la Scienza e l’Arte come diade in cui Corpo e Anima si corrispondono nello Spazio Ibrido della Poiesis: l’Arte si incontra con la Scienza, con il suo Rigore Intellettuale, con la Complessità della Vita. Un Incontro Letterario d’Ispirazione Oraziana, un’Immersione Profonda, per Scandagliare i Fondali Emotivi ed Emozionali del  Concetto di Creatività come sinonimo di Individuazione del Tesoro Nascosto, della propria Virtù, della Bellezza.
UT PICTURA POESIS è un’Esperienza Estetica che diviene  Azione  Performativa e di Ricerca Scientifica intesa come Azione Creatrice di Senso e di Contenuto: non più semplice Atto di Osservazione dell’Opera d’Arte, ma Atto di Trasmissione Comunicativo-relazionale  tra due elementi, Fruitore e Opera, Soggetto e Oggetto dell’Interazione. Comprensione che supera la  distanza apparente tra  la Circolarità Ermeneutica e di Interpretazione dell’Espressione Artistica per Aprire l’Essere all’Umanità del Linguaggio, all’Arte del Respiro, Inesauribile Fonte di Emozioni, da cui scaturiscono Dialettica, Dialogo e Vita.
Il contributo che l’Arte può portare come Trasformatore Sociale e di Prevenzione scaturisce dallo Scambio continuo che l’Artista e il Poeta vivono con la dimensione osmotica Singolare e Plurale. La Capacità di Inoculare l’Opera di Ascolto, nonché di Osservazione del Tessuto Sociale è un vero e proprio termometro dello Stato di BenEssere o di MalEssere della Società, dunque di Prevenzione.
La Prevenzione consiste nel Formare e Diffondere una Cultura Emotivo-Relazionale che accompagni l’Essere Umano all’Assunzione di Responsabilità Sociali.
La Poesia, è in tal senso, uno dei Veicoli che contribuisce alla Costruzione e al RiConoscimento dell’Identità Individuale e Collettiva. A tale scopo il Concorso promuove e valorizza la Cultura Antropologica e Antropopoietica, quale strumento  formativo e a servizio dell’Individuo e della Società; il ruolo della Poesia e delle Arti Visive come unico Altoparlante di una Cultura Relazionale, tesa all’Accoglienza e alla Comunicazione, all’Incontro.
Ut Pictura Poesis non Pensa all’Atto Creativo come Entità Antropologica Astratta, ma come Possibilità di assurgere, attraverso paradigmi dinamici e di integrazione del vissuto, ai vari contesti e strutture organizzative esistenziali per un armonioso equilibrio all’interno della Fibra Sociale e Culturale. Il Concorso, in tal senso, diviene uno Spazio scenico performativo che Individua nella Sintesi di Parola e Immagine lo straordinario Valore Euristico e Mistico del Gesto e del Simbolo, li ritiene i punti di intersezione in cui la Drammaturgia dell’esistenza si Innesta, si Radica e Fluisce. 
L’Immagine e la Parola sono Tappe Obbligate di Attraversamento del Mondo Interno, sono Luoghi di Relazione e di Passaggio, che creano Fili Conduttori e Ponti Generazionali in cui la Pluralità dei Mezzi, che Articolano la nostra Esistenza, precisano la loro Funzione Dinamica, e acquistano un Carattere Espressivo, Creativo e di Trasformazione Politica e Sociale.
Da qui l’importanza dell’Arte, dell’Immagine Poetica come Sguardo rivolto alle realtà del Mondo Interno, di tali espressive realtà che assolvono alla loro Funzione Educativa, Formativa e di Sviluppo dell’Essere Umano. 
Le Parole Servono a Captare l’Immagine e a Renderla Materia da Accumulare all’Origine del Tutto: nel Corpo Umano.
Chiara Armillis
La Poesia, come ogni altra espressione d’arte, è un bene incurabile!
Enrico Romano
 
 

Il silenzio della poesia nella pittura si interpone alla poesia che si sente senza invadere lo spazio.
Il rapporto tra poesia e pittura è molto antico e la contaminazione tra queste due forme esplosive è l’accostamento tra due diversi linguaggi espressivi.
Due grandi arti che usano l’una pennellate potenti e l’altra parole brucianti per indagare la vita, l’amore e il senso dell’esistenza.
In questo catalogo ci sono le opere di artisti che hanno molto da dire, sono le storie di poeti e pittori...
è questa Ut Pictura Poësis.
Le parole hanno una potenza dirompente, sono ciò che ci rendono umani e come l'Arte vincono il tempo, la distanza, la morte.
Questa è l'Arte da non perdere... dove si crea il mondo, dove i sognatori mettono i piedi per terra.
Così, l’Arte dice a tutti che questo mondo è speciale.

Mirella Coricciati

 
 

UT PICTURA POESIS: SCRIVI... UN QUADRO D'AUTORE di: 

Acri Antonia, Baldari Rosanna, Calabrese Antonio, Calcagnile Mario, Campa Loredana, Centonze Fernanda, Cucinelli Antonella, D'Aprile David, De Nitto Angioletta, Legno Gabriella, Merico Andrea, Mongiò dell'Elefante, Montanaro Paola, Muscogiuri Aldo, Pagliara Flaviana, Panico Roberto, Spada Vito, Stomeo Gianna, Tondi Roberto, Ventura Dino.

 

 

 

Galleria immagini